Poste Italiane, ex ufficio smistamento pacchi

I luoghi abbandonati #3

Uno scenario post-bellico e nessun progetto di riqualificazione all'orizzonte.

Poste Italiane a Torino
03Gen '19

Poste Italiane, ex ufficio smistamento pacchi

In via Claudio Monteverdi, in barriera di Milano, fino agli inizi del Duemila operava il centro smistamento pacchi di Poste Italiane. Un palazzone arancione costato miliardi di lire, considerato all’epoca ufficio all’avanguardia.

Oggi di quell’enorme edificio sbiadito rimane soltanto lo scheletro.

È uno scenario post bellico che è destinato a rimanere tale. All’orizzonte, infatti, non esiste nessuna idea di riqualificazione. L’unico intervento di Poste Italiane, società proprietaria dell’immobile, risale ormai al 2015.

In quell’anno furono sigillati gli ingressi agli uffici delle Poste Italiane. Vano tentativo di vietare ai ladri di portare via il rame, la ghisa e perfino i sacchi di juta con lettere mai consegnate.

Nel frattempo, nell’area antistante si sono succeduti il suk (ora al parco della Colletta), un campo nomadi e una discarica abusiva a cielo aperto.

Di recente l’amministrazione cittadina ha annunciato l’avvio di un progetto di demolizione e la trasformazione dell’ex sito di Poste Italiane in un moderno polo del terziario. Ma, al momento, non c’è nulla di concreto.

I posti da non dimenticare.

ADD YOUR COMMENT