Torino sarà giovane e coraggiosa

Il brand della città alla prova del nove

15Nov '22

Torino sarà giovane e coraggiosa

La Selecao è atterrata domenica 13 novembre al Sandro Pertini. Era dal Mondiale del 90 che Torino non vedeva transitare la nazionale di calcio del Brasile. Si alleneranno per una settimana alla Continassa prima di partire per il Qatar, dove disputerà la sua ventunesima Coppa del Mondo. “Turim” (Torino, in portoghese) campeggia sulle prime pagine dei notiziari e delle bacheche del Brasile (200 milioni di abitanti) e da quelle parti il football non è solo un gioco. Dopo la complicatissima terza elezione di Ignacio Lula da Silvia alla presidenza della più grande democrazia sud americana, il Mondiale sarà per i brasiliani la prima occasione per sanare le ferite di una campagna elettorale feroce.

Torino sarà giovane e coraggiosa?

Sempre domenica al Pala Alpitour sono iniziate le Atp Finals,  il momento conclusivo della stagione tennistica professionale maschile, dove solo otto dei migliori giocatori singoli e team di doppio qualificati si affrontano per conquistare l’ultimo titolo della stagione. Ventiquattro tennisti provenienti da Europa, Australia, Stati Uniti e America Latina con milioni e milioni di fans sparsi in ogni angolo del globo. È la seconda edizione delle Finals di tennis che si svolge a Torino (dopo 12 anni consecutivi a Londra) e lo saranno fino al 2025.

In questa settimana il brand”Torino farà tutti i giorni, per tutto il giorno capolino ovunque ci sarà informazione sportiva. Una vetrina straordinaria. Qualcuno, tra i decisori cittadini, pubblici e privati, saprà cogliere l’opportunità? 

Nel 2025 Torino ospiterà le universiadi invernali, Olimpiadi in scala ridotta, ma non troppo. Rivivremo gran parte dei fasti del 2006. L’arrivo delle olimpiadi studentesche non è un caso, ovviamente. Torino da qualche anno cerca di farsi riconoscere come città universitaria, e con ragione. Secondo i dati di Polito già nel 2019 c’erano più di 70000 studenti a UniTO e 35000 al Poli, di cui circa 16500 provenienti da fuori Piemonte in Unito e 23800 circa al Politecnico. I numeri già erano e sono ancora in crescita.

Torino sarà giovane e coraggiosa?

C’è una domanda che sorge spontanea: è Torino che ha scelto lo sport, oppure è lo sport cha ha scelto Torino? L’idea olimpica di 20 anni fa, costruita a partire dalla metà degli anni Novanta è davvero arrivata in qualche modo fino ad oggi? 

Su La Stampa di sabato 12 novembre, Paolo Verri, un manager culturale al quale Torino deve molto, ha scritto così salutando l’inizio delle Finals: “Il nuovo “Sistema Torino” si sta svelando e svegliando. Comune, Ragione, Camera di Commercio, Turismo Torino, insieme ai grandi sponsor locali/globali Intesa San Paolo e Lavazza, hanno creato un calendario davvero invidiabile“.

Sembra che l’estate torinese non abbia fine, sottolinea ancora Verri (Torino ha appena salutato una settimana dedicata all’arte contemporanea che ha avuto un grande successo). Ci sono tre parole attorno alle quali è possibile costruire qualcosa di buono per la città: arte, cibo e sport. La vicina Lione, ricorda, ne è l’esempio. A proposito: Lione potrebbe essere ancora più vicina con la TAV, ma come ha ricordato il prof. Oliviero Baccelli su Mondo Economico qualche giorno fa, in 10 anni l’Italia ha costruito 40 km di alta velocità ferroviaria, la Francia 500. Non sono dettagli se pensare a un futuro a medio termine.

Torino sarà giovane e coraggiosa

Rimane da costruire un percorso per la città e Paolo Verri, che di Piani Strategici urbani ha esperienza solida, sottolinea: «C’è il tempo per progettare il futuro. Il prossimo anno le ATP Final saranno a metà del percorso, perché non lavorare fin da ora per tenerle a Torino anche dopo il 2025? In questo modo i grandi giochi universitari del 2025 potranno essere il cuore di una nuova visione per la città: giovane, allegra, universitaria, coraggiosa».

Credits foto: https://flic.kr/p/2mLcczb

 

 

 

releated posts

ADD YOUR COMMENT

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.