La carica delle mille multinazionali

La capacità di attrazione della nostra area

In Piemonte circa mille società appartenenti a 876 gruppi esteri: occupano oltre 100mila addetti.

19Nov '18

La carica delle mille multinazionali

La crescita di un territorio e della sua economia passa attraverso la crescita degli investimenti. Che negli ultimi cinquant’anni ha subìto una decisa accelerata nella sua internazionalizzazione. Una trasformazione addirittura maggiore di quanto non sia avvenuto nella distribuzione delle merci. Ecco perché scattare una fotografia e individuare l’evoluzione della presenza delle multinazionali su una specifica area geografica è strategico. Significa ragionare sulla capacità di attrazione di un sistema locale e programmarne il futuro.

Oggi il Piemonte è la terza regione italiana per numero di multinazionali estere. A testimoniare come in questi decenni cultura, risorse umane, imprese, istituzioni abbiano fatto la differenza in questo territorio. Ma si deve fare di più. Molto di più.

Al momento le multinazionali in Piemonte risultano essere mille e appartenenti a 876 gruppi esteri: occupano oltre 100mila addetti.

La base di partenza per l’analisi è l’Observer del Centro Estero Internazionalizzazione Piemonte, Università di Torino e Saa, progetto unico in Italia che dal 2009 monitora la presenza delle multinazionali straniere sul territorio piemontese (dati 2016). Laddove per multinazionali si intende una impresa con almeno una filiale all’estero di cui un azionista straniero detiene almeno il 10% delle azioni ordinarie. A fare la parte del leone per Paesi di provenienza sono gli Stati Uniti (19%). Seguiti a brevissima distanza da Francia 18%, Germania (17%). Più distanziate a cifre ad una sola unità, Svizzera e Gran Bretagna. E poi Giappone 5% e Cina & Hong Kong 2%.

I principali settori? Manifatturiero: 51% Commerciale: 19% Servizi: 21% Costruzioni e Ingegneria, industria estrattiva, energia, logistica: 9%

Carla De Meo (Treviso, 1966), giornalista professionista, contributor La 7, è nel network di Spazi Inclusi. Ha lavorato al Gazzettino, Antenna Tre e nel sistema camerale del Veneto.

In collaborazione con

releated posts

ADD YOUR COMMENT

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.